Alzati e Cammina

Ciao,
forse ti sei imbattuto su questa pagina casualmente oppure qualcuno ti ha chiesto di visitarla. 
Forse ti starai chiedendo di che cosa si tratta.
Non avere la pretesa di sapere tutto e subito, anche noi siamo sulla stessa strada...unisciti a noi: alzati e cammina!
Alzati! 
Sei il protagonista della tua vita. I giorni che stai vivendo possono essere contraddittori, pieni di gioia e dubbi, incertezze e sogni, speranze e delusioni. 
Stai in piedi, vivi in pienezza. Vivi davvero. 
Cammina! 
Non fermarti al fondo di un fallimento, dentro ad una ferita, tu sei sempre di più. 
Uscire, mettersi in ricerca, incontrare, condividere sono il segreto di chi vuole mettersi in cammino. 
E' bello camminare perché non si è soli, si ha una meta da seguire. 
Vieni con noi: alzati e cammina! 

L'equipe di PG 

Commenti

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. per me non è vero per me non ci sono chiavi e la mia vita mi fa schifo

    RispondiElimina
  3. Il testo della canzone "Una chiave" di Caparezza è sicuramente un inno contro l'indifferenza del mondo nei nostri confronti. Siamo tutti lodati perchè siamo bravi a scuola, facciamo delle interrogazioni perfette, siamo eccellenti nello studio ma magari non siamo nulla a livello personale. Non abbiamo sentimenti. Il mondo ci giudica per quello che sappiamo e non per quello che siamo. Ed è la chiave, grande metafora, punto cardine della canzone, che ci deve aprire tutte le porte e ci deve dar forza per continuare a lottare. Dobbiamo credere in noi stessi SEMPRE e sentirci tutti persone uguali e fantastiche solo perchè esistiamo e perchè abbiamo delle persone che ci vogliono bene e credono in noi.

    RispondiElimina
  4. Penso che questa canzone, di Caparezza, sia un incoraggiamento a credere sempre e comunque in noi, appunto il testo dice "Non è vero che non c'è una chiave", appunto come monito a non abbatterci e non farci abbattere da nessuno, spingerci ad andare avanti contro tutto e tutti, perché c'è sempre una soluzione, c'è sempre "una chiave", a tutto!

    RispondiElimina
  5. Ho cominciato ad amare le mie tenebre, perché credo che siano parte,una parte di noi stessi.
    Non è vero che non si è capaci nel far qualcosa, magari non si è portati, ma bisogna sempre essere giudicati per ciò che si è, non per ciò che non sappiamo fare!
    Ogni momento disegna parole che sogni e che il cuore sente!
    Ognuno deve trovare la propria chiave, la salvezza da un labirinto apparentemente senza  via di uscita.
    Quando si trova la giusta serratura allora si inizia a VIVERE!

    RispondiElimina
  6. La canzone di Caparezza mi ha fatto riflettere sul fatto che con l'impegno si può fare tutto, c'è sempre un modo per riuscire nel tuo intento basta volerlo veramente

    RispondiElimina
  7. Penso che la chiave di cui parla Caparezza nella sua omonima canzone, sia l'avere avuto un'infanzia felice grazie alla quale si è quasi invincibili, nonostante tutti ci dicano: "Non sei capace!

    RispondiElimina
  8. Questa canzone esprime la situazione in cui adolescenti, e non, si ritrovano molto spesso. Caparezza dice che “non è vero che non sei capace, che non c’è una chiave”. Con questo vuole farci capire che nessuno può giudicarci, nessuno può dirci chi siamo, apparte noi stessi. L’importante è amarci in prima persona e poi amare gli altri e cercare di collaborare sempre. Bisogna sempre andare avanti, nonostante le difficoltà, perché noi non dovremmo essere riconosciuti per ciò che sappiamo fare, ma per ciò che siamo, tutto qui.

    RispondiElimina
  9. Una chiave
    Questa canzone mi è piaciuta molto perchè mi ha fatto capire e riflettere sull'espressione: "Non è vero che non sei capace". Questa è un'espressione che utilizziamo tutti i giorni senza pensare all'importanza che ha. Nessuno ci può giudicare!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Mercoledì delle Ceneri

TrasfigurAzione! (Seconda domenica di Quaresima)

Perché tu vali! (Una chiave - Caparezza)